Specialista in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica

La tossina botulinica A è una sostanza, approvata da oltre 10 anni, per il trattamento estetico delle rughe di espressione del volto.
La tossina botulinica agisce inibendo la produzione del neurotrasmettitore acetilcolina: bloccandone il rilascio nei muscoli, non si manifestano rughe, spasmi o tic facciali.
Il botulino, se applicato correttamente, non paralizza l’espressione, ma attenua le rughe.
Studi scientifici hanno dimostrato, dopo 10 mila iniezioni in più di 13 anni di applicazione per uso estetico, che non si sono osservati anticorpi contro la tossina botulinica.

DURATA INTERVENTO
1 – 2 ore

ANESTESIA
Nessuna

DEGENZA
Nessuna

RIPRESA SOCIALE
Immediata

L’applicazione del botulino è un procedimento ambulatoriale, rapido, poco invasivo. Non è necessario l’impiego di anestesia locale o topica, non c’è inoltre necessità di eseguire test allergici preliminari.
Attraverso dei microaghi viene depositata una piccolissima quantità di liquido in punti ben precisi del volto, in corrispondenza delle rughe.
L’effetto del botulino una volta iniettato viene osservato durante le prime 48 – 72 ore aumentando gradualmente nei 7-10 giorni successivi.
La progressiva scomparsa delle rughe si mantiene stabile per circa 5 – 6 mesi.
Una delle più interessanti possibilità che il botulino ci permette è quella di giocare sull’antagonismo del muscolo, ossia indebolendo selettivamente una porzione di muscolo, la restante aumenterà la sua azione per compensare l’indebolimento della parte bloccata.
L’esempio caratteristico è il muscolo della fronte: bloccando la parte centrale della fronte con la tossina, le parti laterali aumentando il tono portano a una elevazione delle sopracciglia, producendo un lifting non chirurgico della fronte.
La tossina botulinica viene anche efficacemente impiegata nel trattamento della iperidrosi (ipersudorazione) delle ascelle, delle mani, dei piedi e dell’inguine, con risultati ancor più duraturi.

Dopo l’infiltrazione può essere presente un piccolo arrossamento nelle zone di iniezione.
E’ inoltre necessario non massaggiare le zone trattate ed evitare di sdraiarsi o abbassare il capo per alcune ore (minimo 4) e non eseguire attività fisica nel giorno del trattamento.

Si consiglia di non assumere aspirina o farmaci aspirino-simili nei giorni antecedenti il trattamento.
Inoltre non bisogna associare le iniezioni con botulino altri trattamenti locali come laser resurfacing, peeling chimico o dermoabrasione.

Talvolta possono comparire asimmetrie della posizione delle sopracciglia che possono essere corrette mediante la somministrazione selettiva di botulino.
Eccezionalmente i muscoli palpebrali adiacenti ai punti di iniezione possono essere coinvolti nel rilasciamento muscolare, provocando un relativo abbassamento della palpebra; tale fenomeno è transitorio e generalmente reversibile dopo poche settimane.

I pazienti possono normalmente riprendere immediatamente le loro comuni attività, prestando attenzione a non chinare il capo per alcune ore.